fbpx

Tu cosa vuoi da una relazione?

 

Chiedendolo alla maggior parte delle persone “cosa vuoi da una relazione?” probabilmente otterremmo risposte tipo:

– stare bene in sua compagnia:
– avere gli stessi gusti;
– andare d’accordo;
– ridere;
– concordare alcune modalità per andare d’accordo;
– condividere gli stessi obiettivi di vita.

Ma è davvero sufficiente?
Cosa succede se poi, improvvisamente, alcuni di questi punti cambiano?
Perché le persone, presto o tardi, cambiano. Tutti (o quasi) sono soggetti a continui cambiamenti di stile di vita, pensiero, desideri, obiettivi.

La fine delle relazioni

Come finiscono le coppie che non hanno un reale disegno di vita condiviso, fondato non sulle cose pratiche/materiali, ma su un intento reale e profondo di crescere profondamente con il partner in un’ottica di condivisione reciproca del percorso di vita?

Ovviamente questo non implica che non ci si possa comunque lasciare, ma ovviamente va da sé che una relazione ad un livello profondo di consapevolezza, dove c’è empatia e consapevolezza profonda, non possa lasciare le persone devastate dalla chiusura brusca, traumatica ed improvvisa, perché solo persone profondamente turbate e che da tempo vivono nell’insoddisfazione, arrivano a chiudere un rapporto in modo traumatico e devastante.

La relazione profonda

Se invece c’è una condivisione reale di intenti di vita e di crescita reciproca, nonché profondo amore, affetto e rispetto, nessuna evoluzione, neanche la chiusura della relazione, potrà lasciare devastazione o turbamenti.

Cerca ciò che ti fa bene e, finché non arriva, resta con te stesso come se tu fossi il tuo partner e domandati “vorrei fidanzarmi con me?”
Se la risposta è NO, continua a lavorare su di te ❤️

 

A questo link trovi tutti i miei contatti Facebook, Instagram, Gruppo di crescita personale e relazionale per uomini. Clicca qui!

 

Se stai soffrendo per amore, forse potrebbe interessarti questo articolo:

Si può smettere di soffrire per amore?

 

 

Segui tutti i miei aggiornamenti:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *