Perché non piaccio alle donne? L’uomo sessualmente inoffensivo

Le donne ti considerano un uomo sessualmente inoffensivo? Allora hai problemi di rifiuto e friendzone

Ti è mai capitato di chiederti: perché non piaccio alle donne? Se sei un uomo che le donne considerano sessualmente inoffensivo, appartieni a una delle categorie di uomini più sfortunate, perché sei il classico uomo che viene spesso rifiutato e finisce molto facilmente nello stato di friendzone.

Dico categorie sfortunate, ma dovrei dire “auto-sfortunate” giacché la sfortuna non esiste e quello che siamo e facciamo viene da noi creato e voluto, attimo dopo attimo, azione dopo azione, sia che ne siamo consapevoli, sia (come accade il più delle volte) che non ne siamo consapevoli. 

Chi è e come si comporta un uomo SESSUALMENTE INOFFENSIVO?

L’uomo sessualmente inoffensivo è l’uomo che, per svariate paure che tra poco vedremo, teme di esternare la propria sessualità nei confronti delle donne che gli interessano.

La spiegazione, il più delle volte, è che

“Tanto è fidanzata”..

“Tanto lo so che non le interesso”..

“Non piaccio a nessuna”..

“Non ne vale la pena”..

“Mi friendzonano tutte, andrà così anche stavolta”..

L’uomo sessualmente inoffensivo è l’uomo che puntualmente viene FRIENDZONATO!

O meglio, è l’uomo che, alla fine, sceglie di rimanere nella friendzone.

Ho già parlato, più volte, riguardo l’argomento friendzone e riguardo il fatto che le persone non vengano MESSE in friendzone, ma SI METTANO in friendzone. Ovvero:

la friendzone è una scelta.

Lo spiego meglio in questo video:

Un uomo friendzonato è per forza un uomo sessualmente inoffensivo.

E’ talmente sessualmente represso che la donna si sente serena nel tenerselo come amico, come confidente, come paggio, come zerbinello, senza sentirsi in pericolo.

“Daniela, e perché mai dovrebbe essere positivo che la donna si senta sessualmente in pericolo accanto a me?”

Te lo spiego facendo il giro un po’ più largo.

QUANDO TI PIACE UNA DONNA HAI PIU’ OPZIONI:

  1. tu sei attratto da lei (anche sessualmente, specie all’inizio), lei è attratta da te, vi frequentate, fate sesso, vi amate, etc. etc. tutto bello. 
  2. tu sei attratto da lei e lei è in parte attratta da te, magari ti vuole bene, ma non è sessualmente coinvolta. A questo punto partono altre sotto-opzioni: 

    a. tu decidi che, essendo lei attraente, ma non interessata ad un tuo approccio fisico, ti allontani e cerchi altrove. OK, questa procedura è SANA. 

    b. tu decidi che, essendo lei attraente, ma non interessata ad un tuo approccio fisico, tu rimarrai intorno a lei, reprimendo il tuo istinto sessuale, facendo l’amico, sperando che prima o poi lei cambi idea e voglia fare l’amore con te. NO, questa procedura è MALSANA, fra poco vedremo il perché. 

    c. tu decidi che, essendo lei attraente, anche se non vuole fare sesso con te, tu le rimani intorno e ci continui a provare, in modo più o meno esplicito. MEH, questa procedura non è né sana né malsana, ma può avere un senso. Se lei, date le tue avances, decide di cedere e venire a letto con te, comunque vi divertite, passate dei bei momenti, e quindi OK. Se lei decide di non venire a letto con te, prima o poi (più prima che poi) si scoccerà delle tue avances e ti allontanerà. Anche qui, OK.. almeno ci hai provato. 

    d. Esiste anche l’opzione in cui tu continui a provarci e lei si nutre delle tue attenzioni, ma in quel caso, comunque lo stop arriverà quando ci proverai in modo più deciso o quando lei troverà qualcun altro.

In tutti questi scenari, il solo e unico scenario DANNOSISSIMO è quello in cui tu reprimi il tuo naturale e giustissimo istinto sessuale, diventando L’UOMO SESSUALMENTE INOFFENSIVO, l’uomo friendzonato, l’uomo represso che accetta la sudditanza nella speranza, quasi sempre vana, di ottenere prima o poi un briciolo di affetto e sesso.

BEH MA CI SONO CASI IN CUI SI ESCE DALLA FRIENDZONE, NO?

Certo che sì, i casi in cui si esce dalla friendzone sono due:

  1. lei, presa per sfinimento o per disperazione, dove comunque alla fine dice “vabbè, questo è comunque il meno peggio e, in ogni caso, almeno gli piaccio e non mi tradirà”, accetta di mettersi con te per un po’… solitamente questo processo dura poco e in breve tempo l’ex-friendzonato diventa ex-fidanzato o ex-scopamico e arrivederci e grazie! 
  2. lui, dopo aver preso consapevolezza di sé stesso, decide di cambiare, evolvere, di smettere di considerarsi una nullità, un qualcuno che non merita, e prende in mano la situazione, cambia la sua vita, la sua vibrazione, e diventa improvvisamente attraente.

Di come evolvere e uscire dallo stato di dipendenza emotiva ne parlo abbondantemente in questo percorso studiato ad hoc per aiutare le persone a ritrovare la propria centratura, a riprendere in mano la propria vita e a diventare un polo gravitazionale:

COME FACCIO A NON RISULTARE SESSUALMENTE INOFFENSIVO SENZA PASSARE PER MANIACO SESSUALE?

Ottima domanda che tutti potrebbero porsi alla quale è giusto rispondere:

esternare la propria energia sessuale o palesare attrazione fisica in modo più o meno esplicito non significa affatto andare a membro eretto addosso alla donna che ti piace, piegandola con forza alla tua volontà.

Esternare la tua energia sessuale significa essere tu il primo a non temere di mostrare ciò che sei e ciò che vuoi.

Sei attratto sessualmente da una donna?

Vuoi fare l’amore con lei?

Non c’è niente di male. Assolutamente niente di male.

Anche se lei è impegnata o non ti vuole?

Certo che sì, non c’è nulla di male.

Provare attrazione sessuale per una bella donna, o per una donna sensuale, è la cosa più naturale del mondo e questo istinto non va schiacciato o rinnegato, mai, in nessun caso, neanche se sei fidanzato, sposato o se lei è impegnata o disinteressata.

AUTORIZZARE A ESISTERE, MAI REPRIMERE

Ovviamente non ti sto dicendo di andare, modalità primitivo, a tirarle una bastonata in testa e portartela a casa per abusare di lei.

Sto dicendo che non è sbagliato, mai, provare attrazione fisica per una persona, chiunque essa sia, e sentirsi liberi di esternarglielo, sempre nel rispetto delle leggi e della morale.

Nel caso in cui, invece, tu sia in una relazione sentimentale monogama, o nel caso in cui la donna che ti interessa sia impegnata, probabilmente è il caso di evitare esternazioni e mantenere l’attrazione su un piano consapevole.

Ovvero:

un uomo e una donna possono dire “sono attratto/a da quella persona, ma siccome sono impegnato/a non coltivo questo mio impulso, che comunque non considero sbagliato, ma anzi, lo considero sano e naturale”.

Se la cosa finisce lì, non c’è danno, non c’è nulla di cui rimproverarsi o pentirsi.

E’ invece dannoso considerare quell’emozione, quell’istinto, come un qualcosa di sbagliato, inadatto, andando a reprimerlo. Questo crea danni, spesso grossi, perché ogni emozioni repressa è una emozione che ritorna a galla più forte di prima e può creare grossi problemi su più di un versante.

E SE POI ME LE PRENDO?

“Quindi devo provarci con le donne impegnate o che non mi vogliono rischiando di prendermi un cazzotto dal fidanzato o una denuncia per molestie da quelle che si sentono importunate?”

No. Autorizzare la propria energia sessuale ad esistere non significa essere stupidi e mettersi nei guai.

Usare sempre il cervello e sapere quali sono i confini entro i quali potersi muovere, è sempre cosa buona e giusta, nonché doverosa.

Quindi, no, non ti sto dicendo di fare il pagliaccio che ci prova con donne che sono palesemente contrarie all’approccio, mettendoti nei casini. 

Ti sto solo dicendo che non c’è nulla di male se provi attrazione per queste donne, se lasci uscire queste emozioni, se liberi la tua energia sessuale, rimanendo all’interno dei confini sani dettati dall’etica e dal codice civile e penale.

“Ma posso esternare la mia energia sessuale a una donna, anche se mi ha già rifiutato, provandoci ripetutamente?”

Beh, non ha nessun senso agire in questo modo, ma se non violi alcuna legge, e se senti che è proprio quello che ti viene di fare, puoi farlo.

Ovviamente non è questo il modo migliore di trovare una compagna, penso sia ovvio, e non ti sto dicendo che questa azione è la cosa migliore che puoi fare, anzi.

Sto dicendo un’altra cosa:

MAI REPRIMERE.

La tua energia sessuale non deve essere repressa. MAI.

Se reprimi la tua sessualità, crei dentro di te una convinzione profonda che dice

“ESPRIMERE INTERESSE SESSUALE E’ SBAGLIATO, E’ PERICOLOSO, NON E’ GRADITO” e finisci col creare un meccanismo repressivo che, nel breve o lungo termine, ti porterà a non essere più in grado di renderti sessualmente interessante agli occhi delle donne.

Se reprimi la tua indole ancestrale, se soffochi il tuo sacrosanto diritto ad essere attratto da qualcuno, finisci col fare danni su due fronti:

  1. le donne ti vedono come un bimbo innocuo, come una figura inoffensiva, quasi uno sfigato, un uomo di poco valore, “senza palle”.
    L’uomo che non è consapevole della propria energia sessuale e si identifica nel ruolo dell’uomo sessualmente inoffensivo, farà sempre fatica ad essere scelto come partner da una donna. Oppure verrà scelto, ma avrà una relazione di coppia “bianca” o quasi, ovvero la sua compagna non proverà passione e voglia di fare l’amore con lui, ma avvierà una relazione sulla base di altre qualità (ad esempio quelle dell’affidabilità, della bontà, etc.).
  2. prima o poi questa energia deve essere sfogata in qualche modo e quello che potrebbe accadere potrebbe essere di gran lunga peggiore rispetto alle conseguenze dell’esternazione che ti sei vietato a monte.

Reprimere le energie sessuali porta a situazioni dove questa energia poi si trasforma in turbe psichiche, perversioni, talvolta macabre, oppure potrebbe prendere la strada disfunzionale dell’autolesionismo: uso di droghe, alcool, sostanze dannose, fumo, cibo spazzatura, sono tutti meccanismi di sfogo che vengono attuati inconsciamente per evitare la follia che crea la repressione (non solo sessuale, ma di qualunque emozione).
Inoltre, talvolta, queste emozioni represse possono prendere forma anche a livello psicosomatico configurandosi come malattie di varia natura, in base all’emozione repressa.

CONCLUDENDO

Lo scopo di questo articolo è quello di spiegarti che i tuoi istinti naturali non sono sbagliati, non vanno soffocati, perché se lo schiacci, poi la tua vita relazionale potrebbe patirne le conseguenze.

Sicuramente, però, queste energie e questi istinti non vanno lasciati a briglie sciolte, perché potrebbero anche prendere il sopravvento, specie in certi soggetti che si ritrovano ad avere una grossa quantità di questa energia a disposizione.

Governare le proprie energie, le proprie emozioni, è corretto e sano, specie se si sta praticando un percorso di crescita personale o spirituale.

Canalizzare queste energie nell’arte, nella creatività, nel lavoro, va altrettanto bene..

MA… prima di ridirezionare queste energie è il caso di conoscerle e autorizzarle a esistere, senza mai, in nessun caso, considerarle sbagliate, inopportune, tanto meno agli occhi di una donna.

Ovvero:

se una donna non gradisce le vostre emanazioni sessuali, non siete voi sbagliati (neanche lei), ma semplicemente non siete compatibili.

Non essere compatibili non significa che tu o lei siate sbagliati.

Tu sei nel pieno diritto di essere attratto da una donna.

Lei è nel pieno diritto di non essere attratta da te.

E questo va bene.

Mai, in nessun caso, ti devi sentire sbagliato nel provare attrazione.

Se le tue energie sessuali sono eccessive e vengono vissute come invadenti, forse stai attraversando una fase di disequilibrio e queste emanazioni ti stanno gestendo, anziché essere tu a star gestendo loro.

Ricorda che sei tu il padrone delle tue emozioni, delle tue energie, e sei tu che devi decidere come direzionare ciò che provi.

Se accade il contrario, allora forse devi dedicarti di più a te stesso, a conoscerti, a comprenderti, a creare cose belle per la tua vita, anziché lasciare che le emozioni gestiscano a casaccio le tue giornate.

Se desideri conoscere tutto ciò che so su questo argomento, in CLASSROOM SEX parlo di tutto quello che un uomo deve sapere sul sesso e sulle donne in ambito sessuale. E’ un corso di 9 ore, completo, che ti aiuterà a sentirti sereno e tranquillo in qualunque situazione erotica o in qualunque approccio sessuale andrai a creare in futuro.

Trovi maggiori informazioni a questa pagina (clicca l’immagine):

LEGGI ANCHE  Come capire se è la ragazza giusta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.