4 SEGNALI CHE INDICANO CHE SEI DISPERATO

4 SEGNALI CHE NON SAI DI TRASMETTERE MA CHE LE DONNE CAPTANO IMMEDIATAMENTE

Il cinema e le commedie romantiche ci hanno abituati a pensare che se un uomo si “impegna” per conquistare una donna, alla fine i suoi sforzi verranno premiati perché la morale perbenista è che, alla fine, l’amore trionfa sempre.

In realtà i gesti pomposi delle fiction americane non sono sempre atti d’amore, ma fanno spesso parte di comportamenti “stravaganti” che, se applicati nella realtà, possono provocare reazioni indesiderate, come quella di essere friendzonato o addirittura denunciato per stalking.

Infatti nel mondo reale la “regola” è praticamente quella opposta: più un uomo mostra impegno per conquistare donna, meno lei lo guarderà con interesse e più lo riterrà un “disperato”.

Chiariamoci: l’impegno va bene, ma non deve essere unilaterale!

Se sei soltanto tu che la cerchi, se la tempesti di telefonate, se la riempi di attenzioni non ricambiate e di inviti a cena… stai sbagliando qualcosa!

E in questo articolo ti indicherò esattamente quali sono quegli atteggiamenti “da disperato” che rischiano di mandare in frantumi le tue frequentazioni.

Segnale che sei disperato #1: sottostare ai suoi comportamenti capricciosi e cambi d’umore

Le donne talvolta hanno comportamenti altalenanti, e avrai capito che non devi affatto stupirti se ci sono periodi in cui ti cerca e altri in cui si fa sentire meno o ti sembra più fredda.

I periodi “no” li hanno tutti, anche gli uomini, ci mancherebbe. Il punto però è che, in una relazione sana, i bei momenti dovrebbero essere la regola e quelli brutti l’eccezione.

Se la vostra frequentazione è fatta di pochi momenti belli, a fronte di troppo momenti negativi, davanti ai quali ti ritrovi spesso a “chiudere un occhio”, allora ti stai di fatto accontentando delle briciole, magari addirittura accumulando frustrazione che poi uscirà sotto forma di rabbia.

Se accetti che lei ti tratti come vuole, anche male, comunichi che non hai stima di te stesso. Questo è un forte segnale di disperazione e la donna lo capta!

 

Segnale che sei disperato #2: Mostrarsi ciò che non si è

Quando inizi a frequentare una persona, potrebbe venirti la tentazione di mettere in ombra i tuoi punti deboli e presentarti migliore di quello che sei.

Attenzione: abbellire la realtà un po’ è normale.!

Ma occhio a non esagerare! Sappi che, tirando troppo la corda, potresti essere scambiato per un narcisista, egocentrico e perderla.

A parte che le persone un po’ sveglie lo capiscono subito che l’ostentare sicurezza non è altro che un tentativo di mascherare l’insicurezza profonda. In questi casi si allontanano ancora prima di iniziare una frequentazione.

Ma in ogni caso, quand’anche una donna meno accorta ci cascasse all’inizio, con il tempo non potrai fare a meno che rivelare la tua essenza. E, quando questo succederà, emergerà tutta la tua disperazione nel desiderare di mostrarti quello che non sei!

La donna non scappa perché hai delle debolezze (è umano, tutti ne abbiamo), ma perché si accorge che per mesi hai recitato, hai finto di essere quello che non sei.

Questo, agli occhi di una donna, viene visto come un inganno.

Conseguentemente, lei perde fiducia e si allontana.

Segnale che sei disperato #3: recitare o fingere che vada tutto bene

Il terzo segnale-spia della tua disperazione, per estensione dal precedente, riguarda la finzione e le bugie.

Se dici che va tutto bene, quando in realtà non è affatto così…

Se fingi di non esserci rimasto male di fronte a un suo comportamento, magari proprio per non affrontare una discussione, e continui a fare i sorrisini…

Allora è palese che hai bisogno di lei, e lei ti vedrà come un disperato.

Non alzare la testa, non dire, sempre con educazione, quello che pensi ed evitare i chiarimenti sperando che le cose passino da sole, ti fa sembrare bisognoso.

Se nel mentre accetti e permetti le mancanze di rispetto della ragazza che ti piace, sembri disperato.

Se inoltre, nonostante lei ti dia segnali di disinteresse, tu la rincorri, peggiori le cose.

 

 

Infatti la donna è portata istintivamente alla ricerca di un maschio che la protegga, quindi è bravissima a captare quando si trova di fronte a un uomo che è terrorizzato all’idea di perderla.

Quindi piuttosto che mostrarti disperato e accettare qualsiasi cosa per quel piccolo momento di gratificazione, impara a mettere dei paletti. Comunica ciò che non ti piace, esplicita in maniera chiara ciò che non sei disposto ad accettare. Spiegale quello che desideri. Prendi l’iniziativa.

E, se lei non è disposta a prendere in considerazione le tue esigenze, allontanati!

Segnale che sei disperato #4: dare in modo eccessivo

Stravolgere l’equilibrio tra il dare e avere può sembrare una buona strategia per legare la persona a sé; in realtà è un ottimo modo per apparire disperati agli occhi della donna.

Infatti, se hai la sensazione che lei ti stia dando poco o che ti stia usando, per prima cosa dovresti parlarne con lei dovresti prima di arrabbiarti. Questo perché magari potresti non notare cose che lei sta facendo, e magari stai dando per scontate.

Ma se alla fine giungi alla conclusione che lei stia davvero facendo poco o nulla per te, e rimani nella relazione per raccogliere le briciole, beh allora sembrerai inevitabilmente un fallito e un disperato.

 


E se lei non è più interessata? Prova così!

 

Ok Daniela, mi riconosco in uno o più di questi segnali. Come posso fare?

Se nonostante la situazione sia chiara tu stai provando in qualche modo a giustificare i suoi comportamenti, allora devi farti una semplice domanda:

perché sto accettando le briciole da questa donna che si comporta in maniera scorretta con me?

La risposta è la mancanza di autostima.

 

 

Dentro di te percepisci di non avere valore o che la donna che stai frequentando abbia più valore di te.

In realtà, a un livello più profondo e vero, tu sai che non meriti che quella persona ti tratti così, però lo accetti perché sei stato abituato a credere di valere poco.

Il problema è che se non cambi la tua percezione profonda di te stesso, gli altri saranno sempre portati a pensare che tu non valga, proprio perché sei tu il primo che si comporta come se non valesse.

Per aiutarti in questo percorso ho preparato un audiolibro

“COME ACCRESCERE LA TUA AUTOSTIMA E SENTIRTI PIU’ SICURO, senza fingere di esserlo”.

Puoi ascoltare gratis il primo capitolo di questo audiolibro cliccando qui. In questo modo potrai valutare se vorrai procedere con l’ascolto per intero tramite il mio store.

Mi raccomando, fai qualcosa per te perché purtroppo, se non risolvi il problema partendo da te stesso, anche nelle prossime relazioni si continueranno a ripetere le stesse dinamiche che ho poc’anzi elencato.

 

QUI trovi maggiori informazioni sull’audiolibro “Come accrescere la tua autostima”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.